MY BLOG VISION

Personal Trainer Informatico
Share

Il termine  My Blog Vision è nato per condividere la mia passione per la scrittura e lettura di libri , e-book e pagine Web.

Scrivere delle pagine dal my blog vision per me è diventata una passione perché mi permette condividere il mondo che io consulto in Internet su tutto quello che gli altri scrivono ogni giorno.

Questo è uno dei miei motti preferiti”Prendi un po’ di arte è mettila da parte per mostrarla agli altri”.

La scrittura è una lettura doppia cioè prima si scrive e poi legge e di nuovo si leggere per correggere e  per capire  che se  quello che si vuole mostrare agli altri a un significato.

Il mondo con le nuove tecnologie è pieno di scrittori e di lettori ma ci sono anche persone che sfruttano male questa grande innovazione.

Il futuro del lavoro sarà sempre di più Informatico perché questa tecnologia sta diventando sempre multimediale con strumenti sempre di più pratici e mobili.

Scrivere pagine  nel WEB e fare il Blogger è un mestiere che allunga la vita che vuol dire che per scrivere , leggere , vedere , ascoltare , consultare , scoprire , imparare e  comunicare fa parte di questo mondo tecnologico lo si può fare per tutta la vita anche quando si va in pensione per rimanere sempre attivi con la mente.

Queste attività la puoi fare in ogni momento della  tua vita 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 della settimana basta avere la passione.

Quando tu sarai vecchio puoi utilizzare il computer è per te sara lo strumento di lavoro personale conosco molti dottori e professori che sfruttano la loro vecchia professione anche quando vanno in pensione scrivendo libri , e-book e pagine web che promuovono il loro vecchio lavoro con il computer.

Se noi pensiamo che per scrivere ci vuole solo una piccola base di conoscenza del computer più una aggiunta la passione alla materia della conoscenza come fonte del sapere si può scrivere e inventare tante storie perché la mente umana è fatta per elaborare continuamente tante informazioni in ogni momento.

Nel My Blog Vision troverete tante notizie utili e consigli tecnici che sfruttare per le vostre attività  come quella di scrivere pagine Web e per dialogare nei Social Network i modo sicuro.

Il dialogo delle persone nei sistemi informatici tecnologici  virtuali sulle chat nei Social Network deve diventare un dialogo sempre di più realistico e non utopico da considerare come affermazione  ma se veramente per le generazione del futuro se li abitueremo a una Educazione Informatica come quella civica tutto potrebbe cambiare nel futuro del loro lavoro.

Il manifesto di questa pagina chiamata My Blog Vision sarà quello che vedrete nell’immagine “Albero della Conoscenza Informatica”.

I  10 punti del manifesto sono :

  1. Rispetto.
  2. Conoscenza.
  3. Condivisione.
  4. Amicizia.
  5. Solidarietà.
  6. Realtà.
  7. Competenza.
  8. Promozione.
  9. Consiglio.
  10. Servizio.
Tutti queste 10 parole sono le basi del mio Blog.
 
My Blog Vision vuol dire mostrare a tutti una visione diversa del mondo Informatico.
 
Il mio modo di scrivere sul Blog utilizzerà negli articoli e pagine un linguaggio semplice e dei consigli utili per dare delle regole da condividere a tutti come base sulla nuova Educazione Informatica.
 
Qui sotto vi mostro un articolo pubblicato il 28/01/2016 nel WEB da parte di Susan Wojcick  che appena rientrata dall’incontro annuale del Forum Economico Mondiale di Davos negli Stati Uniti, dove i leader di tutto il mondo si sono riuniti per discutere le conseguenze di una nuova rivoluzione industriale.
La dottoressa Susan ci spiega dell’importanza di nuova e convinta istruzione della materia informatica e sviluppo nella materia informatica nelle scuole.
 
Questo è il link del articolo completo se lo volete leggere cliccate e si apre l’articolo:
 
Susan Wojcick dice :
 
“Se l’informatica non diventerà una priorità, rischieremo di aumentare il divario delle disparità razziali, sociali e di genere poiché maggiori opportunità di lavoro saranno riservate a chi possederà buone conoscenze informatiche. La nostra nazione rischia anche dal punto di vista della competitività.
Ci sono alcuni paesi lungimiranti che hanno già fatto loro questi principi. L’anno scorso, l’Inghilterra è diventata la prima nazione dell’Unione Europea a rendere obbligatori i corsi di informatica nelle scuole. Anche in Italia si implementerà presto qualcosa di simile. In Israele e in Corea del Sud, invece, si impartiscono i corsi di informatica più severi del mondo. Anche negli Stati Uniti stiamo assistendo a qualche passo in avanti. Ci sono città come New York, Chicago e San Francisco che sono sulla buona strada ma il cammino è ancora lungo. Il bello di educare una generazione di studenti in cui tutti, indistintamente, conosceranno l’informatica è che questo avrà un impatto significativo sulle donne e sulle minoranze, altrimenti sottorappresentate nel settore della tecnologia.
 
Per quanto concerne l’ultima convinzione errata, le ragazze non frequenterebbero manco morte una lezione insieme a un geek dell’informatica. Abbiamo bisogno che più ragazze vengano alla Grace Hopper e vedano con i loro occhi le donne straordinarie che lavorano nell’informatica. Solitamente, attribuiamo la colpa di queste convinzioni sbagliate ai media, in quanto rafforzano gli stereotipi. La gente ama dare la colpa ai media per questo tipo di convinzioni. Per quanto mi riguarda, non posso dare la colpa ai media: dirigo una delle più grandi piattaforme media di tutto il mondo. Abbiamo oltre 1 miliardo di utenti al mese! È per questo che ho iniziato a studiare il contributo che può apportare YouTube nel cambiare queste percezioni. “
 
Certamente in questo articolo si parla delle donne ma lo stesso vale per tutti perché nelle scuole vanno tutti  e che il mondo del lavoro informatico e una materia di lavoro per tutti che se non istruiti in modo corretto e continuo questo valore diventa importante per il futuro del lavoro.
 
Un libro che parla di questo tema è quello di Roger Abravanel “La ricreazione e finita”.  Un piccolo sunto e un consiglio dei  e-book utili da leggere lo troverete nella sezione del Blog sui E-Book consigliati.
 
Questa sezione sarà dedicata sempre hai libri che adesso sono elettronici che li puoi leggere sui dispositivi mobili come gli E-Book e tablet.
 
Questi libri saranno ti vario genere sulla materia della informazione tecnologia informatica che io prima di consigliarli li ho letti.
 
Concludo raccontandovi questa breve storia:
 
Io sono andato ha iscrivere mio figlio a scuola elementare per il prossimo anno ed ho saputo che le ore di laboratorio d’informatico  ne fanno solo due a settimana cosa vogliono che imparano solo con queste poche ore perché basta 20 bambini in una classe con 10 computer che la metà dei bambini e sempre tagliata fuori dal utilizzare i computer.
 
Certamente in Italia mancano  gli strumenti ma manca soprattutto la volontà di dare un vero insegnamento su questa materia importante per loro futuro lavoro.
 
La verità è che in Italia e  meglio avere una classe di persone con molta cultura che tante persone poco istruite da guidare.
 
Il Made in Italy era un marchio su molti prodotti invidiato e copiato in tutto il mondo adesso sta perdendo un sacco di prodotti  perché l’insegnamento si sta perdendo anche cultura di insegnare le  materie anche sul artigianato  oppure del fai date come in altre nazioni.
 
Invece io in questo Blog voglio lanciare questo messaggio importante per tutte le persone che conoscono già questo mondo uniamoci per fare capire alle istituzioni delle nostre scuole che investire sulla istruzione e educazione informatica e un bene per il lavoro del futuro  e per il paese.
 
Conosco molti dottori e poeti che scrivono sul web e libri come per citarne qualcuno Fabio Amato scrittore di libri  di poesie , Sergio Camellini scrittore di libri di poesie e dottore psicologo come lavoro e Gianluca Papà scrittore di poesie , persone che conosco per aver letto dei libri o loro articoli sul WEB come Massimo Petrucci scrittore di libri WordPress Seo e professionista del Web Marketing , Roger Abravanel scrittore di libri come quello sul tema della Meritocrazia e Riccardo Esposito Web Wtriter Freelance e sul Social Web la scrittrice nel Web  tutte queste persone fanno parte del gruppo di persone che hanno la mia stessa passione per la scrittura nel Web e che leggendo il loro libro , Blog  , profili Web mi hanno fatto capire che scrivere nel Web è una vera passione.
 
In fin dei conti scrivere e condividere i miei pensieri con gli altri su Web e semplice ma molto bello se lo si fa per il My Blog Vision.
 
PasqualeC
Print Friendly, PDF & Email
Personal Trainer Informatico
Share